lunedì, novembre 20, 2006

Guardabassi Duilio.


Questo è la foto dello Stadio Nando Martellini di Roma, che tutti i romani conoscono, prima che Veltroni gli cambiasse il nome, come lo Stadio delle Terme di Caracalla.
Pochissimi romani ricordano però che prima del 1945 lo Stadio si chiamava Duilio Guardabassi. Dopo la caduta del fascismo lo stadio cambiò nome, così come sarebbe successo al Foro Mussolini ed allo stadio fiorentino, dedicato a Giovanni Berta, ragazzo gettato a fiume, anche in quella occasione, da una banda comunista e di cui ho in precedenza parlato.A Firenze non c'è più traccia di Giovanni Berta. Ne esistono al contrario molte tracce proprio nella capitale. Quando ci capitate, guardate a terra: i tombini più resistenti, a distanza di 70, 80 anni, portano l'indicazione, chiarissima, della fonderia Giovanni Berta di Firenze. Quelli del periodo repubblicano, molto più recenti, sono in buona parte consunti.

Duilio Guardabassi ,avanguardista diciottenne,venne ucciso a Roma il 10 Agosto 1923 da un gruppo di comunisti.

4 commenti:

l'altra rossa ha detto...

Mi spiace davvero di non aver trovato commenti,purtroppo quando queste cose le ho sostenute,(in via generale si intende,perchè conoscerle tutte è impossibile se non sei uno storico o un grande appassionato)sono stato sbeffeggiato a più non posso,comunque non ti arrendere continua a far sentire la voce dei
morti che nessuno vuole ascoltare.

Starsandbars ha detto...

Tranquillo,più che un blog questo è un archivio,(per questo ci sono pochi commenti) gli accessi ci sono eccome.Ho dovuto togliere il contatore per motivi tecnici. Continua pure a consultarmie segnalami a chi vuoi e grazie.

Wicked ha detto...

Secondo il Messaggero dell'epoca Duilio Guardabassi avevs 17 anni e soprattutto fu ucciso durante una rissa con un paio di soldati. I soldati difficilmente erano comunisti. La rissa tra l'altro era iniziata perché un amico del Guardabassi era stato attaccato da un soldato nel pomeriggio e per vendicarsi si era portato appresso una quindicina di amici. Probabilmente si trattava di scaramucce per donne o cose del genere. Anche perché il soldato, dice il Messaggero, non era "incensurato". Che poi sia passato alla "storia" come martire del comunismo, che dire?

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Ho appena pubblicato in data odierna la storia completa dal Guardabassi.
Ucciso da un comunista, travestito da soldato.

Calunniare un Morto, porta male...