mercoledì, febbraio 08, 2006

Arcivescovo Nikolaj Fedorovich Remov.

Nacque nel 1888 a Mosca. Fu Sacerdote, Ieromonaco, Vescovo ed Arcivescovo Ortodosso, con il nome di Varfolomej. Fu Priore del Monastero di San Pietro, docente presso l' Accademia Teologica di Mosca.
Il 6 Settembre 1920 fu arrestato per "propaganda controrivoluzionaria". Il 5 Gennaio 1921 fu condannato a 5 anni di campo di concentramento. Il 28 Febbraio 1921 il Presidium del VCIK commutò la condanna al Lager per ragioni di salute.
Nel 1928 fu di nuovo arrestato, ma fu rilasciato un mese dopo. Nel 1932 passò segretamente al Cattolicesimo. Il 21 Febbraio 1935 fu nuovamente arrestato. Il 17 Giugno del 1935 per ordinanza del Collegio Militare della Corte Suprema fu condannato alla pena capitale in base agli articoli 58-1a, 4, 8 ed 11 del Codice Penale della Repubblica Federale e Sovietica Russa.
Venne fucilato nella prigione di Butyrki.

2 commenti:

bostezar ha detto...

Prima lavori a favore di uno zar sanguinario, poi ti rilasciano dopo solo un anno e tu che fai? Passi al cattolicesimo?
Ma allora te le vai proprio a cercare...

Starsandbars ha detto...

Come no, come i 100.000.000 di vittime del comunismo.